Feb 24, 2020 Last Updated 6:52 PM, Dec 29, 2019

Cultura e memoria

dal sito web www.zac7.it di Anna Spinosa. La poesia, la forma pura che attraversa il tempo, che dà voce al silenzio e che ripercorre quelle “Vie della Memoria”, titolo della VI edizione del Premio nazionale di poesia in dialetto Vittorio Monaco.

Per non dimenticare, con Giovanna De Angelis: "La Shoah delle donne". “Mio Auschwitz, sposo, mostro fedele che non ammette né separazione, né divorzio, né silenzio…”. Che sia impossibile per i sopravvissuti rimuovere l’esperienza della Shoah, lo conferma ogni singola testimonianza. Nelle parole di Edith Bruck, riportate da Giovanna De Angelis, si avverte tutto il senso di quest’impotenza: “…convivente invisibile, indivisibile Dio del male”. È il 27 gennaio 1945, i cancelli di Auschwitz vengono abbattuti.

Il Presidente del Premio Vie della Memoria Marcello Teodonio

Cari amici, anche a nome della giuria, che ho l’onore di presiedere (e che è composta da Ottaviano Giannangeli -Presidente Onorario-, Maria Teresa Barnabei, Domenico D’Aurora, Marco Del Prete, Vittorio Monaco, Alba Orti, Cosimo Savastano), voglio comunicarvi anzitutto la nostra grande soddisfazione per come si sta svolgendo il concorso.

Seguici su Facebook Spi Abruzzo Molise

Link utili

loghetto spi cgil
 
cgil il portale del lavoro
 
cgil abruzzo logo
 
 
 
loghetto inca
 
logo sistemaservizi small
 
logo auser per link utili
 
logo asuer abruzzo
 
1loghetto federconsumatori