Nov 19, 2017 Last Updated 5:28 PM, Oct 22, 2017

Sanità, firmato l'accordo sulla compartecipazione alla spesa

Pubblicato in Salute
Letto 463 volte

Le segreterie regionali di Cgil, Cisl e Uil Abruzzo, unitamente alle Federazioni dei Pensionati e della Sanità, dopo un confronto con gli assessorati alla Sanità e del Sociale della Regione Abruzzo hanno sottoscritto un accordo sulla compartecipazione dei Comuni e dei cittadini utenti alla spesa sanitaria per le prestazioni socio-sanitarie per l'anno 2016.

Cgil, Cisl e Uil hanno contestato la delibera della giunta regionale n.285, approvata il 3 maggio 2016, con la quale la Regione Abruzzo inseriva la compartecipazione degli utenti alla spesa socio-sanitaria per i cittadini. La delibera stabiliva la soglia ISEE di reddito troppo bassa, non considerando lo stanziamento di 7,5 milioni del fondo di solidarietà previsto in bilancio: era necessario quindi ampliare l'esenzione in favore dei cittadini e dei Comuni per la compartecipazione ai servizi socio-sanitari.

L'accordo sottoscritto modifica la delibera di giunta 285/2016, prevedendo soglie ISEE più rispondenti alla situazione e introducendo variazioni rispetto alla tipologia della malattia, della composizione del nucleo famigliare e del reddito ai fini della compartecipazione alla spesa da parte dell'utente per la quota sociale residenziale e semiresidenziale.

Vengono infatti fissate tre tipologie di ISEE:

1 - da 15.000 euro per adulti disabili non coniugati e senza figli con reddito ISEE riferito al solo assistito,

2 - da 24.000 euro per adulti disabili (coniugati e/o con figli) e anziani non autosufficienti (coniugati e/o con figli) con reddito ISEE riferito al nucleo familiare ristretto (articolo 6, comma 2, d.p.c.m. 159/2013),

3 - da 36.000 euro per minori con disabilità con reddito ISEE riferito al nucleo familiare.

Le tre tipologie individuate sono suddivise in ulteriori quattro fasce di compartecipazione alla spesa, in base al reddito del nucleo famigliare o della persona. Con l'accordo sindacale appena sottoscritto si consente a un maggior numero di utenti che usufruiscono dei servizi socio-sanitari di essere esenti dalla spesa per la compartecipazione, tutelando così le fasce più deboli della popolazione.

Le segreterie regionali Cgil Cisl Uil Abruzzo

Seguici su Facebook Spi Abruzzo e Molise

Provinciali

  • Chieti
  • L'Aquila
  • Pescara
  • Teramo

Link utili

loghetto spi cgil
 
cgil il portale del lavoro
 
cgil abruzzo logo
 
 
 
loghetto inca
 
logo sistemaservizi small
 
logo auser per link utili
 
logo asuer abruzzo
 
1loghetto federconsumatori